Ispica, arrestato per furto di pomodori, il giorno dopo è stato trovato a Ragusa

Condividi

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Modica hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo tunisino per furto aggravato di ortaggi.Nel corso delle attività di controllo del territorio intensificata nelle aree rurali per prevenire delitti contro il patrimonio, i militari hanno intercettato un veicolo nei pressi di un campo adibito alla coltivazione dei pomodori a grappolo in serra. Il tunisino alla guida del veicolo aveva appena sottratto oltre 180 kg di pomodori per oltre 500 Euro di valore. Al termine delle operazioni, i Carabinieri hanno tratto in arresto Rachid Noureddine, 55 anni, con precedenti penali. La refurtiva è stata recuperata e l’uomo è stato condotto ai domiciliari in attesa di giudizio. L’uomo il giorno dopo l’arresto è stato individuato di fronte al Tribunale di Ragusa in violazione degli obblighi imposti. E’ stato condotto in caserma e tratto in arresto per il reato di evasione dagli arresti domiciliari. Si erano vissuti alcuni momenti concitati, ma il pronto e risolutivo intervento dei militari dell’Arma ha permesso di risolvere rapidamente l’episodio. La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Fonte: radiortm.it  (leggi originale)